Alla colla

di Gianni Calamassi

Lo sprone a picco
sulla vallata,
aggredito da folate
progressive che si
schiantano
sulla superficie liscia
delle sue pietre.

Il vento incita
le ginestre a frustare
l’aria tersa dintorno.

 

Il paleo che ondeggia smarrito;
si scuotono
tormentate le cime dei faggi.

Un pino grigio annuisce
sofferente:
la cortina di colline
assiste palpitando
nella calura pomeridiana.

Gianni Calamassi – da: “Paesaggi toscani ed oltre” ©