Silvano Vannuzzi

HOME | ARTIGIANATO È ARTE | Silvano Vannuzzi

Silvano Vannuzzi

Silvano Vannuzzi nasce a Lastra a Signa nell’antico borgo di Calcinaia, dove tutt’ora vive facendo il pittore. Inizia presto a disegnare e a dipingere dal vero, ispirato dal naturale scenario dintorno casa. A sedici anni è già pittore ceramista nella locale prestigiosa ditta Italica Ars, occupazione che, per l’alta qualità e singolarità dei manufatti, appaga il suo spirito artistico. Frequenta la Scuola d’Arte di Porta Romana a Firenze, sotto la docenza del Prof. Gatti per il disegno e di Grazzini per la pittura. Giovanissimo e per molti anni è allievo di Giuseppe Santelli e poi di Valerio Cheli presso lo studio fiorentino di Via Dei della Robbia. L’artista si dà intensamente ad un fattivo lavoro e si dedica sempre con interesse ad un’approfondita ricerca, particolarmente riferita allo stile nutrito dalla corrente realista, sviluppatasi nelle nature morte e nelle vedute paesaggistiche, manifestando in modo sempre personale il suo gusto ai misurati rapporti tonali e la tavolozza temperata della tradizione toscana post macchiaiola, alla quale è tutt’oggi fedele. Negli anni Vannuzzi si è dedicato molto anche alla riproduzione di figure sacre, usando la stessa tecnica dei pittori del Cinquecento. La sua maestria gli ha permesso di realizzare pezzi di notevole pregio su ceramica, tela e su legno, presenti ormai in varie collezioni pubbliche e private. Ha partecipato a numerosi concorsi e mostre personali e collettive ottenendo molti premi e riconoscimenti di pregio.

Hanno scritto di lui: Armando Nocentini, Ugo Fortini, Dino Pasquali, Marco Moretti, Mario del Fante, Marcello Benvenuti e molti altri.

EDIZIONI