Anna Di Volo

HOME | ARTIGIANATO È ARTE | Anna Di Volo

Anna Di Volo

Influenzata dal mondo dell’arte nel quale è cresciuta, ha intrapreso fin da giovanissima a dipingere: sperimentando e imparando l’arte dell’incisione e della xilografia fino al restauro che l’ha portata a restaurare nel 1967 gli affreschi della cappella dei Venchetoni in via Palazzuolo e gli affreschi in una cappella nella chiesa di Ognissanti a Firenze. Ha frequentato da giovane lo studio di molti artisti come ad esempio Mosè Levi, che aveva lo studio a Viareggio in piazza Mazzini, Felice Carena che presentò in catalogo la sua prima mostra personale nel Maggio 1964 a Firenze alla galleria “Por Santa Maria”. Si ricorda ancora che ebbe il piacere di conoscere Giuliana Plastino Fiumicelli con il fratello Renato grande Etoile della danza classica a livello internazionale. Nel 1965 decise di andare a Londra per conoscere il grande scultore Henry Moore, e così le capitò l’occasione di frequentare il suo studio dal quale fu molto influenzata artisticamente. Sempre nello stesso anno fu invitata da una galleria Londinese a fare una mostra di sola grafica. Tornata a Firenze continuò a frequentare due grandi artisti Giovanni March e Renato Natali, che erano amici di suo padre Giorgio di Volo pittore e di suo nonno Eligio di Volo. Nel 1970 conobbe tramite Gastone Breddo direttore dell’accademia di Belle Arti di Firenze Carlo Levi il quale le consigliò di fare una mostra a Roma nella galleria “Paesi Nuovi” Piazza Montecitorio ………………

EDIZIONI